Visit my Website for all the blurbs, excerpts and news!!

Visit my Website for all the blurbs, excerpts and news!!
Visit my Website for all the blurbs, excerpts and news!!

Tuesday, 29 May 2012

Musica per gli Occhi - un libro a quattro mani



Musica per gli Occhi unisce due artisti e due arti nella celebrazione di amore, creatività, erotismo e della gloriosa bellezza dell’uomo.


Le immagini di flondo, profonde, spesso erotiche, a volte provocanti, sempre uniche, hanno trovato voce nelle sensuali, intricate, appassionate poesie di K.W.


Sia che voi leggiate, o guardate, o studiate parole ed immagini mentre si spiegano insieme, ispirandosi e completandosi a vicenda, questa collezione sognante, splendidamente composta, merita d’essere contemplata senza fretta.

-:-


Musica per gli Occhi è nato quasi per caso, da un’amicizia tra un fotografo di poche parole (dice di se stesso che parla a telegrammi) e una poetessa in cerca di una musa ispiratrice.

Immaginate.


Poco meno di un anno fa, un pomeriggio, apro la mia pagina Flickr, e trovo che un certo flondo (l’iniziale minuscola è di proposito) ha ‘preferito’ una delle mio foto. Un girasole rosso. E’ un periodo morto sulla mia pagina Flickr, ogni preferito è interessante, vediamo chi è questo flondo, mi dico. Mi aspetto un giardiniere, per via del girasole, invece quando le sue foto iniziano ad apparire (connessione di campagna, ci vuole tempo) faccio un doppio salto mortale all’indietro, sedia da campeggio e tutto. Cavoli, guarda che bei fiori!

Non c’è bisogno di spiegare che fiori e giardini c’entravano ben poco.

Come descrivere il photostream di flondo?

Uno studio sognante, sofisticato, inesauribile della bellezza maschile? Scabbroso, poetico, bizzarro, spudorato, talvolta classico, occasionalmente barocco, sempre elegante, e soprattutto intenso.

Flondo può vestire I suoi modelli con qualsiasi cosa (una calza a rete, un taglio di broccato, una camicia, o perchè no, un filo di perle) e in un modo o nell’altro è sempre sexy.

E poi c’è la luce. Forse la luce viaggia più lenta a Toronto, o forse flondo ha un dono soprannaturale, perchè la luce nelle sue foto è addomesticata. Qua sfiora la pelle di un modello e la fa splendere come velluto vivo. Alcune foto le si può quasi sentire con le dita. Altrove la luce disegna ombre su fondali bianchi, e riflessi nel nero, trasformando un corpo scultoreo in un bronzo di sogno.

Alcuni dei suoi modelli sono perfetti, altri sono irsuti e ‘veri’. Flondo sa come esprimere la sensualità di ognuno.

Grazie a un uso esperto di photoshop, nelle sue foto non c’è confine tra realtà e fantasia. E’ un fotografo quasi pittore, o un pittore in fotografia, non saprei. Nelle sue foto c’è non un mondo immaginario ma mille. Non si sa mai cosa si inventerà domani tranne che sarà bellissimo e, soprattutto, mai scontato.


Ma la cosa più importante è che le sue foto hanno qualcosa di vivo, specialmente se le si esplora in gran numero su Flickr; ha un talento per scoprire ed esprimere qualcosa di particolare negli occhi dei suoi modelli, e tutti questi occhi, occhi su occhi su occhi, occhi oscuri, sensuali, pensierosi, assorti, a volte sorridenti, a volte minacciosi, terribilmente presenti, o persi in una visione interiore, tutti questi occhi sembrano seguirti quando passi.

Gli uomini di flondo ti guardano mentre li guardi, e sussurrano alle tue spalle appena ti volti. Sei sempre sul punto di afferrarne le parole, ma mai del tutto.

Cosa dicono?

Non so lo per certo. Non mi rimane che scrivere poesie, tessere le mie parole e le mie storie nel mistero dei loro sussurri.



Ho trovato la mia musa.
 -:-








No comments:

Post a Comment

Note: only a member of this blog may post a comment.